Carolina Marconi non fa giri di parole: “Il mio tumore al seno? Forse hanno influito le protesi”

Carolina Marconi, nota ex concorrente del Grande Fratello, ha recentemente affrontato un duro percorso nella sua battaglia contro il cancro al seno. In una recente intervista, ha rivelato come la paura della pandemia da COVID-19 l’abbia spinta a ritardare i controlli medici, una decisione che ha avuto gravi conseguenze sulla diagnosi e il trattamento della sua malattia: “Quando mi hanno trovato un tumore al seno non avevo fatto una prevenzione corretta: c’era il Covid, avrei potuto fare i controlli regolari con mascherina e tutte le precauzioni necessarie, ma ho avuto paura e ho ritardato la mammografia”.

Impatto delle protesi al seno

In modo altrettanto significativo, Carolina Marconi ha sollevato l’ipotesi che le protesi al seno che aveva prima di ammalarsi potrebbero aver avuto un impatto sul suo cancro al seno. Questa dichiarazione ha sollevato una discussione sulla possibile correlazione tra l’uso di protesi mammarie e il rischio di sviluppare il cancro al seno. Carolina ha annunciato la sua intenzione di approfondire questa questione e ha lanciato un appello alle donne che hanno protesi al seno affinché prestino particolare attenzione alla loro salute e non esitino a cercare ulteriori opinioni mediche se sospettano qualcosa di anomalo: “Prima di ammalarmi avevo delle protesi al seno, e forse hanno influito anche quelle, cercherò di capire meglio. In ogni caso il mio tumore, che era molto aggressivo ma anche molto piccolo, non si è visto bene subito da mammografia ed eco. C’è voluta una risonanza perché venisse diagnosticato. Per questo dico: ‘Ragazze, se avete delle protesi al seno, siate ancora più attente. E se c’è qualcosa, non accontentatevi del primo parere’”.

Desiderio di maternità e sostegno del compagno Nonostante la sua lotta contro il cancro al seno, Carolina Marconi ha condiviso il suo profondo desiderio di maternità con il compagno Alessandro Tulli. Dopo un percorso di guarigione e una terapia ormonale in corso, Carolina ha spiegato che il recente controllo medico era cruciale per determinare se sarebbe stata in grado di realizzare il suo sogno di diventare madre. La coppia ha affrontato insieme questa difficile situazione, condividendo la paura e la speranza di formare una famiglia. Carolina ha anche menzionato l’adozione come una possibile opzione per il futuro, a seconda dello sviluppo della sua situazione medica e del diritto all’oblio oncologico.