Bimba di un anno e mezzo cade in un pozzo profondo 15 metri, disperati i tentativi di salvarla, muore dopo 17 ore

Si è verificato un drammatico incidente che ha visto una bambina di un anno e mezzo perdere la vita dopo essere caduta in un pozzo artesiano.

Il fatto è accaduto nello stato del Gujarat, in India nel villaggio di Suragpura, nel distretto di Amreli. Era circa mezzogiorno di venerdì quando la piccola, giocando vicino a un campo agricolo, è inciampata in una fessura e ha fatto una caduta di quindici metri all’interno di un pozzo molto stretto.

Disperati tentativi di salvataggio

Immediatamente, sono stati fatti tentativi per salvare la bambina, iniziando con gli sforzi dei residenti locali seguiti da quelli dei soccorritori. I vigili del fuoco locali sono stati i primi a intervenire e, date le complesse condizioni, hanno richiesto il supporto della National Disaster Response Force, una squadra specializzata in operazioni di salvataggio estreme. Nonostante gli sforzi, inclusa la somministrazione di ossigeno attraverso un tubo per aiutare la bambina a respirare, la piccola è rimasta intrappolata per oltre 17 ore.

Conclusione tragica

Le operazioni di salvataggio si sono protratte fino alle prime ore di sabato, ma purtroppo, quando i soccorritori hanno finalmente estratto la bambina, hanno trovato solo il suo corpicino senza vita. È stata condotta subito in ospedale per un esame autoptico, mentre il villaggio e la comunità più ampia rimangono sconvolti da questa tragica perdita. Questo incidente richiama dolorosamente alla memoria la tragedia di Vermicino.