breaking-news, Italia

Reggio Calabria, il Pd con Giuseppe Falcomatà riprende il comune, calo M5S

Reggio-Calabria-nuovo-sindaco-è-il-renziano-Giuseppe-Falcomatà-ridimensionati-FI-e-M5S

Il Partito Democratico torna al comando della città di Reggio Calabria grazie alla grande vittoria di Giuseppe Falcomatà.

Sono passati 13 lunghi anni dall’ultima vittoria del centrosinistra nelle città calabrese ma la vittoria di questa tornata elettorale è stata nettissima.

Il trentunenne neo sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha letteralmente stracciato gli avversari ottenendo quasi il 61% dei consensi.

Il giovane sindaco di Reggio Calabria è stato appoggiato in questa tornata elettorale dalle forze politiche di Sinistra Ecologia e Libertà, Partito Democratico, Centro Democratico e Partito Socialista Italiano.

Il centrodestra, che sosteneva la candidatura di Lucio Dattola, ha ottenuto solo il 27,33% dei voti.


Giuseppe Falcomatà  nuovo sindaco di Reggio Calabria ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sulla schiacciante vittoria ottenuta domenica sera: “La città ha premiato la migliore proposta, la migliore idea di città nata e condivisa con tutti i cittadini, associazioni, ordini professionali, imprenditori che hanno scritto insieme a noi il programma”.

Il neo sindaco ha anche detto che vuol: “ricostruire un rapporto sentimentale con i cittadini, noi crediamo molto nel rapporto diretto, occhi negli occhi, con le persone che da oggi andremo ad amministrare trasparenza, che significa rendicontare nel senso più pieno del termine, tutte le azioni devono essere condivise con la città”.

Giuseppe Falcomatà  ha proseguito il suo discorso da neo sindaco dichiarando che: “Le stagioni, anche quelle politiche, hanno un loro ciclo. Dalla primavera si è passati, anche nella nostra città, al cicaleccio dell’estate per poi arrivare all’autunno fino al rigido inverno che purtroppo stiamo ancora vivendo. Il ritorno alla primavera  significa rimettere in campo un modello amministrativo trasparente e onesto che in passato ha già prodotto risultati efficaci ed efficienti”.

Il neo sindaco di Reggio Calabria ha voluto ringraziare i cittadini: “ frutto di una squadra e sono costruiti grazie al duro lavoro fatto sul territorio. L’idea di città che abbiamo costruito e con la quale ci siamo proposti è stata condivisa con tanti cittadini, associazioni, ordini professionali, piccoli imprenditori, commercianti, insomma tutte quelle persone che hanno deciso di spendersi in prima persona per questa città. Reggio ha deciso per la svolta”.

Vittoria schiacciante al primo turno per Giuseppe Falcomatà che a soli trentuno anni è il sindaco di una delle più importanti città italiane.

Reggio Calabria nel 2012 fu commissariata per infiltrazioni mafiose e per due anni non ha avuto un governo cittadino.

Ora a Giuseppe Falcomatà il difficile compito di ripristinare la legalità e dare pronte risposte ad una città dove il lavoro è diventato una chimera per molti.

Da questa tornata elettorale esce fortemente ridimensionato il Movimento Cinque Stelle che solo un anno fa alle ultime elezioni europee aveva ottenuto il 21% dei consensi.

Il movimento cinque stelle in questa tornata elettorale ha ottenuto solo il 2,49% dei consensi pari a 1.738.

Una vera batosta per i grillini che all’elezioni politiche del 2013 a sorpresa avevano ottenuto ben il 28% dei consensi diventato il primo partito di Reggio Calabria.

Il candidato sindaco de grillini, Vincenzo Giordano, ha così commentato i deludenti risultati elettorali di domenica sera: “evidentemente Reggio non è pronta al cambio culturale che abbiamo proposto”.

Il movimento Cinque stelle non riuscendo a superare la soglia del 3% dei consensi non avrà nessun rappresentate nel prossimo consiglio comunale.