breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

In Italia nel 2014 venduti meno televisori del 2010

In-Italia-ne- 2014-venduti-meno-televisori-del-2010

Gli italiani, in questo periodo particolare della nostra economia con una crisi che attanaglia le famiglie, comprano sempre meno televisori.

Nel 2010 i televisori acquistati dagli italiani sono stati 7,2 milioni.

Secondo l’Anitec, per il 2014, anno che sta volgendo al termine, si stima che in totale sono stati acquistati solo 4,6 milioni di  tv.

Nel giro di quattro anni, dunque, vi è stato un notevole calo degli acquisti degli apparecchi televisivi di quasi 3 milioni.

Il motivo del  calo vistoso dell’acquisto degli apparecchi televisivi è dovuto  alla possibilità di poter vedere i programmi televisivi con i dispositivi mobili di ultima generazione come, computer fissi e portatili sempre più potenti, tablet e smartphone.


In particolare gli smartphone e i tablet, negli ultimi quattro anni, sono diventati dei veri computer portatili e consentono di poter vedere, con alta qualità, i canali televisivi, anche quelli a pagamento, mediante apposite app.

La diminuzione degli acquisti delle televisioni non riguarda solo l’Italia ma un po’ tutto il mondo.

In Gran Bretagna nel 2014 rispetto all’anno precedente sono stati venduti ben 500 mila televisori in meno.

Paolo Locatelli manager di Lg Italia ha così commentato la diminuzione delle vendite degli apparecchi televisivi: “C’è meno interesse per i piccoli schermi. I consumatori si rivolgono verso le grandi tv: grazie alle nuove tecnologie, dall’ultra Hd agli schermi Oled, l’incremento delle vendite è costante: il 50% su base annua”.

Gli europei sono disponibili a comprare una tv spendendo mediamente 500 euro, in Italia la media scende drasticamente a soli 350 euro.