breaking-news, Italia

Amnesty Ucraina utilizzate le bombe a grappolo, armi illegali

Amnesty-Ucraina-utilizzate-bombe-a-grappolo-armi-illegali

La guerra civile in Ucraina preoccupa tutto l’Occidente.

L’ Amnesty International, associazione di fama mondiale per la difesa dei diritti umani, ha reso noto che in Ucraina vi è l’utilizzo sia dalle truppe filorusse che dell’esercito ucraino di bombe a grappolo.

Le bombe a grappolo sono un’arma di distruzione di massa che provoca la morte di molti civili.

L’Amnesty International ha, inoltre, comunicato un dato molto allarmante sulla guerra in Ucraina in corso.

Secondo l’associazione sono molte le atrocità che vengono compiute sia dall’esercito Ucraino che da quello filorusso.


L’Amnesty dice che molte sono le persone che  vengono torturate e trucidate in  tutte e due gli schieramenti.

Anna Neistat, direttrice dell’importantissima associazione, ha dichiarato che «entrambe le parti non sono riuscite a prendere le precauzioni necessarie per proteggere i civili, in violazione delle leggi di guerra”.

Intanto, la guerra in Ucraina diventa sempre più aspra ed i rapporti tra la Russia e la Nato diventano sempre più freddi.

Il Presidente di Gazprom, Alexey Miller, ha reso noto che se il governo Ucraino non provvederà, entro due giorni, al pagamento degli arretrati per la fornitura di gas, il colosso energetico russo bloccherà l’erogazione.

In queste ore sono frenetici gli incontri tra emissari del governo ucraino e dirigenti di Gazprom per impedire che ci sia la sospensione di erogazione di gas e che il popolo resti al freddo.