breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Bologna asportato ad un uomo di 47 anni tumore di 13 chili

Bologna-asportato-ad-un-uomo-di-47-anni-tumore-di-13-chili

Un forte dolore all’addome ha allarmato un uomo di 47 anni che si è fatto visitare da alcuni medici dell’ospedale del Sant’Orsola di Bologna.

La visita del team di medici del più rinomato ospedale di Bologna ha portato allo sconcertate scoperta, l’uomo aveva all’addome una massa tumorale di 13 chili.
I medici hanno deciso che il tumore dovesse essere asportato immediatamente.
La delicata operazione chirurgica è avvenuta sempre al Policlinico Sant’Orsola di Bologna sabato scorso.

A darne notizia dell’insolito intervento chirurgico è stato l’edizione bolognese de “Repubblica” che ha anche riferito che l’operazione è durata 7 ore.

Il delicato intervento ha avuto inizio alle ore 10,00 ed è terminato alle 17,00.

I medici del Sant’Orsola hanno reso noto che l’operazione è perfettamente riuscita e il tumore è stato asportato.

L’uomo era stato ricoverato venerdì mattina perché si era presentato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna con fortissimi dolori all’addome e alla pancia.

L’intervento è stato compiuto dall’equipe medica della dottoressa Valeria Tonini.

L’uomo aveva giù da tempo dolori all’addome ma non aveva mai voluto recarsi da un medico specializzato per timore di scoprire di avere una grave malattia.

Venerdì mattina, però,  i dolori erano diventati insopportabili e così l’uomo, che è residente nel capoluogo emiliano, ha deciso di recarsi al pronto soccorso del plesso ospedaliero del Sant’Orsola di Bologna.

Il tumore asportato, secondo l’equipe medica della dottoressa Valeria Tonini, è un liposarcoma.

Per essere certi, però, che il tumore asportato al paziente di Bologna sia un liposarcoma di 13 chili bisogna attendere l’esame istologico.

La dottoressa Valeria Tonini ha reso noto che tumori così grossi non possono essere trattati con cicli di chemioterapia ma possono essere solo asportati.

Il chirurgo ha anche detto che tumori così grossi non determinano l’insorgenza di metastasi e che una volta asportati non dovrebbero più riformarsi.

Il paziente è ricoverato nel reparto di chirurgia intensiva del Policlinico Sant’Orsola di Bologna.

Un tumore così grosso non era mai stato asportato da un team di medici italiani.