breaking-news, Italia

Milano choc donna decapitata la testa trovata in cortile, fermato un trans

Milano-choc-donna-decapitata-la-testa-trovata-in-cortile-fermato-un-trans

Una notte horror a Milano dove è stata trovata la testa tagliata di una donna nel cortile di un condominio.

La donna, in seguito ad un litigio con un trans è stata accoltellata con almeno dieci fendenti uno dei quali all’addome che ne ha provocato la morte.

L’efferato omicidio è avvenuto alle 2 di ieri notte in una zone di case popolari del quartiere milanese e, precisamente,  in via Principe Amedeo.

La donna che è stata uccisa aveva 52 anni e si chiamava Antonietta Gisonna.

L’autore dell’omicidio è stato subito individuato dalle forze dell’ordine e si chiama Carlos Julio Torres Velesaca un trans di origini ecuadoregne  di soli 20 anni che da cinque anni vive in Italia con regolare permesso di soggiorno.

L’omicidio sarebbe avvenuto in seguito ad una furiosa lite.

I motivi della lite non sono ancora del tutto noti alle forze dell’ordine; gli investigatori ritengono che la donna ed il trans avrebbero iniziato a litigare per vicende legate al mondo della prostituzione.

I carabinieri che sono intervenuti sul posto dove è avvenuto l’omicidio, grazie alle segnalazioni dei condomini vicini, si sono trovati al cospetto di una scena raccapricciante.

L’appartamento della donna assassinata era stato messo sottosopra, alcuni mobili era stati lesionati, gli specchi presenti erano stati frantumati.

Il corpo decapitato era in una pozza di sangue.

Gli investigatori hanno trovato tracce anche di polvere bianca nell’appartamento.

I carabinieri poi hanno identificato l’appartamento nel quale viveva il trans e, per arrestare l’autore dell’omicidio, hanno dovuto scardinare la porta d’ingresso.

L’uomo era in evidente stato confusionale e nella colluttazione ha riportato alcune ferite alla mano.

I vicini hanno raccontato che dal 2013 ad oggi l’appartamento della donna era molto frequentato.

Qualche anno prima il compagno della donna assassinata, un uomo proveniente dal Marocco, era stato arrestato per un giro di droga.