breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Sedentarietà accresce il rischio di attacchi d’ansia

Sedentarietà-fa-aumentare-i-rischi-di-attacchi-d-ansia

Passare il proprio tempo libero all’aria aperta, magari praticando dello sport, sarebbe la soluzione ottimale.

Ma pochissimi si comportano così.

Molti altri preferiscono passare intere giornate oziando, passando ore e ore davanti alla Tv vedendo programmi che non sono neanche particolarmente piacevoli.

Uno studio condotto sul comportammo degli studenti ha evidenziato che il 36% sono soggetti che possono soffrire di ansia.

In particolare le crisi d’ansia possono colpire i giovani che guardano la televisione o usano il computer per più di due ore consecutive.

Per questo la vita sedentaria non ha mai fatto bene a nessuno, grandi e piccini.

I medici raccomandano di far praticare sport ai bambini, quali nuoto, calcetto e danza per le bambine.

Ma anche gli adulti sono, in ogni occasione, sollecitati dai medici a fare sport, per perdere peso, per tenersi in forma e per migliorare i valori.

 E’ un modo per allentare le tensioni, per distrarsi, per prendersi cura del proprio corpo , per imparare a conoscerlo meglio capendo quali sono i nostri limiti e fino a quando ci si può spingere.

Lo sport all’aria aperta, poi, è davvero un toccasana per la salute sia quella fisica che quella mentale; anche la semplice passeggiata, magari a passo svelto, è salutare ed economica e libera tante sostanze che incidono sull’umore, migliorandolo.

Dopo un’ora di sport, anche leggerissimo, tutti ci sentiamo più distesi e di buon umore.

Questo è ciò che si sapeva fino ad oggi; ma ora c’è anche il risultato di una ricerca portata avanti dalla Deakin University Centre for Physical Activity and Nutrition Research (C-PAN) in Australia che ha messo in correlazione la vita sedentaria, lo stare per esempio tante ore seduti davanti alla tv, al pc o semplicemente sul divano, con gli attacchi d’ansia.

I ricercatori che hanno portato avanti questa ricerca sono arrivati alla conclusione che chi tende a passare molte ore a casa, oziando, rischia molto di essere soggetto a crisi di ansia.

Questo studio è stato anche pubblicato sulla rivista BMC Public Health.

Sotto esame dei ricercatori sia adulti che bambini e il risultato non è cambiato: in ogni fascia di età sussiste, senza ombra di dubbio,la correlazione tra stile di vita sedentario e crisi d’ansia.