Loading...

Notte di San Lorenzo come guardare la magia delle stelle cadenti

0
229
Notte-di-San-Lorenzo-come-guardare-la-magia-delle-stelle-cadenti

Notte-di-San-Lorenzo-come-guardare-la-magia-delle-stelle-cadenti

Dopo lo spettacolo della luna blu il cielo in questi giorni ci offre un altro grande evento atteso da molti, le lacrime di San Lorenzo chiamate anche comunemente stelle cadenti.

La lucentezza della Luna in questi giorni consente di poter vedere, in tutto il loro spettacolo, le stelle cadenti.

Lo spettacolare evento delle “Perseidi” potrà essere ammirato nel cielo di agosto soprattutto nella notte tra il 12 e il 13.

Il problema è il tempo che secondo le previsioni in molte parti d’Italia sarà nuvoloso e potrebbe non permettere di poter ammirare l’evento tanto atteso.

Secondo l’Uai quest’anno: “Senza il disturbo della luce lunare abbiamo condizioni ideali per osservare un maggior numero di meteore”.

Il giorno ideale per guardare l’evento, secondo gli astronomi di questa lunga e calda estate, è proprio la notte di San Lorenzo, il giorno dopo la vigilia di ferragosto la protagonista assoluta sarà la luna nuova.

Il fenomeno delle stelle cadenti si verifica quando i frammenti di comete entrano in contatto, ad altissima velocità, con l’atmosfera incendiandosi e dando la sensazione a chi guarda il cielo che un pezzo di stella stia candendo.

Il fenomeno delle Perseidi fu scoperto da un ricercatore italiano, Giovanni Schiaparelli nel 1866.

Le Perseidi non sono l’unico fenomeno visibile nel cielo di agosto.

Secondo l’Uai, infatti: “In queste notti di agosto si potrebbe, ad esempio, vedere qualche membro particolarmente brillante delle Alfa Capricornidi, facilmente riconoscibili per la lenta velocità angolare e per la caratteristica esplosione finale colorata”.

Il fenomeno delle stelle cadenti può essere guardato anche ad occhio nudo ma per ammirare lo spettacolo ci si deve allontanare dalla città preferibilmente in luoghi isolati dove il cielo è più limpido.

Loading...