Loading...

Immigrati, Renzi serve diritto d’asilo europeo

0
193
Istat-disoccupazione-in-calo-è-la-prima-volta-da-febbraio-2013

Migranti-Renzi-serve-diritto-d-asilo-europeo

Il premier Renzi oltre ad abolire l’Imu e la Tasi con la nuova legge di stabilità e portare a termine la riforma del Senato ha anche intenzione di risolvere il problema degli immigrati.

Un problema che in questi ultimi mesi è pesato sulle spalle dell’Italia, infatti l’Unione Europea che si è interessata poco del caso.

L’Italia ha chiesto con forza l’intervento dell’Unione Europea e dopo gli ultimi sbarchi Matteo Renzi vuole tornare alla carica.

Matteo Renzi in una lunga intervista al Corriere della Sera torna a parlare di uno dei problemi che in queste ultime settimane è diventato estremamente delicato e urgente da risolvere, l’immigrazione.

Solo negli ultimi giorni la Marina Militare italiana è dovuta intervenire nel Mediterraneo più volte per soccorrere imbarcazione di immigrati.

Il premier Matteo Renzi ha sottolineato che il problema va risolto non a Lampedusa ma a Bruxelles.

Il presidente del Consiglio ha ribadito al “Corriere” la necessità di avere un’unica politica per l’immigrazione a livello europeo.

Matteo Renzi ha detto che: “Ci vorrebbero mesi ma avremmo un’unica politica europea di asilo, non tante politiche quanti sono i vari Paesi. Andremmo negli Stati di provenienza per valutare le richieste di asilo, evitando i viaggi della morte. Gestiremmo insieme anche i rimpatri”.

Il premier ha dichiarato “che il problema dell’immigrazione deve essere risolto all’origine”.

Secondo Matteo Renzi urgono interventi in Africa per scoraggiare l’immigrazione proveniente da quei paesi creando condizioni per vivere dignitosamente, ognuno nel proprio paese d’origine.

Della stessa idea di come risolvere il problema dell’immigrazione sono anche i due leader dell’opposizione Matteo Salvini e Beppe Grillo.

Il premier Matteo Renzi sulla necessità che il problema dell’immigrazione venga risolto a livello mondiale ha dichiarato che il presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama ha annunciato la convocazione di una riunione per fine settembre.

Loading...