breaking-news, Italia

Terremoti in tempo reale: oggi, 16 gennaio 2014, nuove scosse in Umbria

Terremoti-in-tempo-reale-oggi-16-gennaio-2014-nuove-scosse-in-Umbria

Oggi, 16 gennaio 2014, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma ha registrato tre nuove scosse due in Umbria ed una nelle Marche.

La prima, di magnitudo 2.1, è avvenuta alle ore 4,22 nel distretto sismico di Metauro ad una profondità di chilometri 10.

I comuni interessati dall’evento sono stati: Apecchio, Mercatello sul Metauro, Sant’Angelo in Vado, Piobbico e Urbania in provincia di Pesaro Urbino nelle Marche.

La seconda scossa, di magnitudo 2.6, è state registrata alle ore 13,01 nel distretto sismico di Gubbio ad una profondità di km. 8,7.

I comuni vicini all’epicentro della scossa sono stati: Gubbio, Pietralunga, Montone, Scheggia e Pascelupo e Umbertide in provincia di Perugia e Apecchio, Cantiano e Piobbico in provincia di Pesaro Urbino nelle Marche.

La terza ed ultima scossa, di magnitudo 2.7, è avvenuta alle 16,31 ad una profondità di km. 8,6 ed ha interessato sempre il distretto sismico di Gubbio.

Dopo un giorno di apparente sosta oggi ancora una volta la terra è tornata ha tremare a Gubbio e nelle zone limitrofe.

La situazione è diventata insostenibile per gli abitanti del bacino di Gubbio solo dal 22 dicembre scorsa ad oggi sono state registrate nella zona più di 1000 scosse.

La paura è tanta perchè lo sciame sismico dura da più di un anno e continuano a verificarsi eventi di una certa intensità.

La protezione civile Umbra in questi giorni ha effettuato un meticoloso controllo degli edifici pubblici che ha evidenziato che a Gubbio, città costruita più di mille anni fa, le strutture murarie tranne qualche lievissimo danno hanno resistito alle ripetute sollecitudini dell’intenso sciame sismico di questi mesi.

Un dato significativo anche per la popolazione che indica che le abitazioni private del centro cittadino costruite con gli stessi criteri della maggior parte degli edifici pubblici sono al momento integre.