Loading...

M5S, Grillo presenta nuovo inno Lo facciamo solo noi, da imparare a memoria

0
121
Ms5-nuovo-inno-Lo-facciamo-solo-noi-da-imparare-a-memoria

Ms5-nuovo-inno-Lo-facciamo-solo-noi-da-imparare-a-memoria

Il Movimento Cinque Stelle ha deciso di darsi un nuovo look.

Da qualche giorno il partito creato dal comico genovese Beppe Grillo ha un nuovo inno che farà il suo grande esordio alla manifestazione nazionale che si svolgerà a metà ottobre.

Un inno che è un riepilogo del programma del partito e che attacca le altre forze politiche e che si chiude con l’auspicio che presto i grillino possano essere una forza di governo.

Il Movimento Cinque Stelle ha un nuovo inno che si chiama “Lo facciamo solo noi”.

Il nuovo inno dei pentastellati è nato grazie al lavoro di tre attivisti del movimento Simone Pennino, Andrea Tosatto e Massimo Bugani.

A rendere noto che il Movimento Cinque Stelle ha un nuovo inno è stato il suo fondatore, Beppe Grillo, che ha pubblicato sul blog la notizia della creazione del nuovo inno intitolato “Lo facciamo solo noi”.

Il comico genovese ha invitato tutti gli attivisti del movimento a impararlo a memoria in vista della grande manifestazione nazionale dei pentastellati che si svolgerà il prossimo 17 e 18 ottobre.

“Lo facciamo solo noi” sostituirà il precedente inno “Ognuno vale uno”.

Il nuovo inno del movimento cinque stelle cita la seguente frase: “Lo facciamo solo noi di salire sopra il tetto, di pretendere rispetto da chi proprio non ce l’ha” e la frase di chiusura è la seguente: “per fortuna che qui prima o poi governiamo noi”.

Il consigliere comunale di Bologna Marco Bugani ha così commentato la creazione del nuovo inno: “Nel penoso panorama politico italiano nessuno rifiuta i rimborsi elettorali, nessuno rinuncia a parte dello stipendio, nessuno costruisce strade con i propri soldi, nessuno denuncia con coraggio le schifezze delle multinazionali, nessuno finanzia le piccole imprese, nessuno rinuncia alle auto blu e a milioni di benefit nei comuni, nelle regioni e in parlamento, ma soprattutto nessuno è davvero libero da condizionamenti e dal controllo della finanza e delle grandi lobby nazionali e internazionali. Nessuno tranne i portavoce del M5S. ‘Max, lo facciamo solo noi’ mi disse Simone ed è così che è nata questa canzone”.

Loading...