breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Terremoti in tempo reale: forti scosse in Campania avvertite anche a Napoli

Terremoti-in-tempo-reale-forti-scosse-in-Campania-avvertite-anche-a-Napoli

Oggi, 20 gennaio 2014, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma ha registrato una nuova violenta scossa in Campania nel distretto sismico del Matese.

L’evento tellurico, di magnitudo 4.5, è avvenuto alle ore 8,12 di stamane ad una profondità di km. 11,2 dalla crosta terrestre.

I comuni che vicini all’epicentro della scossa sono stati i seguenti: Castello del Matese, Gioia Sannitica, Piedimonte Matese, San Gregorio Matese, San Potito Sannitico, in provincia di Caserta e Cusano Mutri, Faicchio in provincia di Benevento.

La forte scossa è stata avvertita in tutta la Campania ed anche a Napoli città, in Molise ad Isernia e Campobasso ed anche in Puglia nei paesi del Gargano ed a Canosa di Puglia ed ad Andria.

L’abitanti della zona che in quel momento si apprestavano ad uscire di casa od erano appena usciti per accompagnare i figli a scuola o per andare a lavorare si sono subito resi conto della violenza della scossa ed in molti si sono affrettati alla ricerca di un riparo più sicuro.

Molti sono stati i genitori che hanno preferito non far entrare i propri i figli a scuola in attesa di capire l’evolversi della situazione ed anche i lavoratori di alcune fabbriche hanno atteso gli sviluppo dell’evento prima di cominciare la giornata lavorativa.

Anche ad Isernia e a Napoli alcune scuole avevano da poco iniziato l’attività didattica sono state fatte sgomberare solo a livello precauzionale.

Numerosissime sono state le chiamate ai vigili del fuoco per richiedere l’intervento o per avere informazioni sul sisma.

La Protezione civile di Napoli subito allertata in concerto con i tecnici dei vari comuni della zona ha iniziato la perlustrazione delle zone colpite dal forte terremoto ed al momento non risultano danni rilevanti alle strutture né a persone.

Subito dopo la forte scossa vi sono state alte due eventi sismici rispettivamente di magnitudo 2.6 e 3.7 avvenuti il primo alle ore 8,21 e il secondo alle 8,55.

Ci si attende secondo gli esperti una giornata di intensa attività sismica nel distretto sismico del Matese con numerosissime repliche anche di forte intensità.