Loading...

Rimini, ragazzo in fin di vita per difendere una ragazza dalle botte del fidanzato

0
251
Foggia, 15enne picchiato selvaggiamente dall’insegnante, colpito ripetutamente con calci e pugni

Rimini-ragazzo-in-fin-di-vita-per-difendere-una-ragazza-dalle-botte-del-fidanzato

Un ragazzo ha visto una copia di fidanzati litigare ma il ragazzo non si sarebbe limitato solo a discutere in modo animato con la ragazza ma ha iniziato a picchiarla selvaggiamente.

Mentre un litigio ad alta voce che potrebbe anche essere normale in una coppia si stava trasformando in una vera e propria aggressione nei confronti della ragazza un altro ragazzo è intervenuto per cercare di calmare le acque e per evitare guai peggiori alla povera giovane donna.

Il fidanzato della ragazza, un ragazzo di 25 anni originario di Misano ma abitante a Gabicce non ha gradito l’intromissione dell’uomo di 27 anni ed ha cominciato a picchiarlo così ferocemente da ridurlo in fin di vita.

Il tragico evento è avvenuto all’uscita di un locale il Narciso molto frequentato dai giovani che si trova a Misano Adriatico in provincia di Rimini.

Erano le quattro di stamane quanto la coppia ha iniziato a litigare nel parcheggio del locale.

Sono intervenuti per cercare di calmare l’uomo un gruppo di persone tra le quali il ragazzo di 27 anni che ora si trova a lottare tra la vita e la morte.

Sembrava che il gruppo di ragazzi fosse riuscito a calmare il ragazzo di soli 25 anni ma subito dopo che il gruppo si è allontanato l’uomo ha avuto un nuovo scatto di ira ed ha ricominciato a picchiare la ragazza.

I ragazzi che erano intervenuti per difendere la ragazza hanno cercato nuovamente di calmare il fidanzato che sembrava troppo esagitato.

Il ragazzo di 25 anni è entrato in possesso di una bottiglia tagliata e con l’oggetto contundente ha colpito un ragazzo del gruppo di 27 anni al collo e al volto.

Il ragazzo è crollato a terra in una pozza di sangue con due ferite profonde.

I due colpi con la bottiglia rotta hanno provocato al ragazzo delle lacerazioni alla carotide e alla giugulare.

Gli altri ragazzi che erano presenti sul luogo dell’aggressione hanno chiamato subito le forze dell’ordine e il pronto soccorso.

I  medici del pronto soccorso sono arrivati immediatamente sul posto e vista la gravità delle condizioni del ragazzo hanno disposto l’immediato ricovero.

Subito dopo il ricovero il ragazzo è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico e le sue condizioni sono al momento disperate.

Il ragazzo che è stato autore dell’aggressione è stato fermato; il 25enne era noto alle forze dell’ordine per aver commesso diversi reati, possesso di sostanze stupefacenti e aggressione.

Loading...