breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Esselunga ritira confezioni di sugo al basilico per rischio di frammenti di vetro

Esselunga-ritira-confezioni-di-sugo-al-basilico-per-rischio-di-frammenti-di-vetro

Si è diffusa prima su Facebook poi su internet la notizia che in alcune confezioni di sugo di basilico del marchio Esselunga ci fosse del vetro.

In molti hanno pensato che fosse non vera ma ieri è arrivata la conferma che invece Esselunga stava già provvedendo al ritiro del lotto di sugo di basilico che poteva contenere frammenti di vetro.

Il comunicato stampa è stato diffuso dai maggiori quotidiani italiani e la notizia è diventata in brevissimo tempo di dominio pubblico.

 Una notizia che ha sconvolto non poco parecchie famiglie italiane. Le confezioni di sugo e basilico a marchio Esselunga non vanno assolutamente consumate, infatti sono pericolosissime perché potrebbero contenere, mischiate al sugo alcuni frammenti di vetro. La notizia è stata diffusa nella serata di ieri dalla stessa direzione della catena di supermercati Esselunga.

Il sugo di basilico che potrebbe contenere dei pezzi di vetro è identificato con il seguente codice “Lotto L1045” , indica sulla confezione scadenza aprile 2018 ed è ha l’etichetta Esselunga. La notizia si era diffusa rapidamente via social e poi è diventata di dominio pubblico dopo che l’ufficio stampa di Esselunga ha diffuso il comunicato che il sugo al basilico del “lotto L1045” non va consumato perché potrebbe contenere pezzi di vetro.

Esselunga ha anche chiarito che già alcuni clienti hanno provveduto a riportare la confezione di sugo incriminato nelle diverse sedi dei supermercati e sugli scaffali dove prima c’era il barattolo di sugo è stato apposto il cartello con l’avviso del pericolo. E’ stato lo stesso produttore di sugo, l’azienda Delfino S.p.A. che ha sede ad Acerra un grosso comune dell’aria metropolitana di Napoli, ad avvisare la direzione di Esselunga del grave inconveniente.

Esselunga ha chiarito che subito l’ufficio stampa della nota catena di supermercati ha informato tutte le sue sedi e ha inviato alla stampa un comunicato nel quale specifica i motivi del ritiro del lotto di sugo al basilico avente il suo stesso marchio.

In un primo momento molti consumatori hanno pensato che si trattasse di uno scherzo poi con il passare delle ore la notizia sembrava sempre più veritiera fino al comunicato stampa del colosso della distribuzione alimentare Esselunga che ha chiarito quale fosse il lotto che poteva contenere vetro nella confezione.