breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Fibrillazione atriale, le donne corrono maggiori rischi di ictus

Fibrillazione-atriale-le-più-colpite-sono-soprattutto-le-donne-a-rischio-di-ictus

Una malattia molto diffusa la fibrillazione atriale che colpisce un numero elevatissimo di persone e che negli ultimi anni è una patologia in forte aumento.

Nella fibrillazione atriale il cuore ha dei battiti irregolari alcune volte molto veloci altri più lenti del normale. Ai primi sintomi che sono palpitazioni e un battito irregolare è consigliabile recarsi al medico di fiducia e iniziare una cura specifica.

La fibrillazione atriale è causata da anche il regime di vita che una persona ha, diabete e fumo sono due delle cause che provocano l’insorgenza di questa comune patologia che però può determinare problemi piuttosto gravi.

La  fibrillazione atriale, una delle malattie più comuni che colpisce sia l’uomo che la donna può essere sconfitta con una operazione. L’intervento viene eseguito con la massima sicurezza essendo diventato molto praticato dalle stesse equipe mediche e di solito dopo quattro giorni di ricovero il paziente viene dimesso.

Diventata essenziale per combattere questo tipo di patologia di una diagnosi precoce e di seguire attentamente le indicazioni del medico.

Uno studio condotto da cinque delle università più prestigiose al mondo di Oxford nel Regno Unito, di Sydney in Australia, di Toronto nel Canada, del Massachusetts e di Boston negli Stati Uniti d’America hanno stabilito che le donne sono maggiormente colpite dalla fibrillazione atriale.

Secondo quanto stabilito dallo studio, le donne sono colpite dalla fibrillazione atriale rispetto agli uomini e rischiano in maggior misura di poter essere colpite dall’ictus o da infarti. La fibrillazione atriale è una malattia molto comune che colpisce moltissime persone anche in Italia, tante sono le persone che si trovano a combattere contro una forte aritmia cardiaca.




Nella fibrillazione atriale nel cuore gli atri hanno una contrazione irregolare determinando un battito molto più veloce rispetto al normale. Il sangue, in particolare nel cuore nelle persone che sono colpite da fibrillazione atriale, circola in modo irregolare, potendo a lungo andare provocare l’occlusione di arterie che possono, con il tempo, determinare problemi al cuore o il tanto temuto ictus.

Secondo gli studi condotti dai ricercatori delle cinque celebri università, la fibrillazione atriale determina nelle donne un indice di mortalità del 12% più alto rispetto agli uomini. I ricercatori delle università del mondo anglosassone stanno cercando di comprendere con test e nuovi studi il motivo per il quale le donne sono più colpite dagli uomini.

Sembra però che al momento sia ancora un mistero le cause che provocano nelle donne una percentuale più alta di mortalità . I ricercatori hanno esaminato le cartelle cliniche di oltre 30 milioni di persone ed hanno potuto stabile che le donne sono più colpite dalla fibrillazione atriale.

Le cause che determinano un alto indice di mortalità sono associate anche a forme di diabete presente nelle donne e anche al fumo.