breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Test medicina 2016: ultime notizie su date, domande, iscrizioni e ricorsi

Test-d-ingresso-medicina-2016-ultime-notizie-su-date-domande-iscrizioni-e-ricorsiSono state rese note le date dei tanto discussi test di medicina che anche quest’anno si svolgeranno regolarmente a settembre.

I primi ad essere chiamati a rispondere ai 50 quiz saranno gli aspiranti medici che hanno inviato il modulo di iscrizione per la facoltà a numero chiuso di Medicina e Odontoiatria.

L’esame di Medicina e Odontoiatria è previsto per il prossimo 6 settembre. Solo dopo un giorno, il 7 settembre, a sostenere gli esami per essere ammessi alle università a numero chiuso saranno gli iscritti ai test di veterinaria, mentre gli studenti che saranno interessati alle prove saranno gli aspiranti architetti sosterranno gli esami l’8 settembre.

Per il 13 settembre sono previsti i test per gli studenti di Professioni sanitarie e il 14 settembre si avrà l’ultima prova che vedrà impegnati gli iscritti alle prove di Medicina in lingua inglese.

Non sono state rese note dal ministero della pubblica istruzioni ancora alcune importantissime informazioni come quanti saranno gli ammessi alle varie prove e che materie riguarderanno le cinquanta domande.

Il Miur ha comunicato che la pubblicazione delle date dei nuovi test delle facoltà a numero chiuso è avvenuta già nel mese di gennaio per permettere sia agli atenei che agli studenti di organizzarsi per tempo. Gli atenei già nei prossimi giorni inizieranno ad organizzarsi per le prove dei test che si svolgeranno il prossimo settembre.

Anche per quest’anno i risultati di tutte le prove, eccetto quella di professioni sanitarie, saranno pubblicate dal sito ufficiale del ministero della pubblica istruzione il Miur. I risultati delle prove di professioni sanitarie saranno invece rese note dai singoli atenei dove si sono svolti i test.

Intanto continuano ad esserci i ricorsi per gli ultimi test di medicina che si sono svolti lo scorso mese di settembre. L’Unione degli universitari ha reso noto che il 10% degli studenti che hanno partecipato ai test di medicina che non sono stati ammessi hanno vinto il ricorso e potranno iscriversi alla facoltà a numero chiuso.

Il ricorso era stato presentato da un numero elevatissimo di studenti perché non erano state sottoscritte da tutti i partecipanti ai test la scheda anagrafica.

Jacopo Dionisio, uno dei massimi rappresentanti dell’Unione degli Universitari, ha così commentato il ricorso vinto da moltissimi studenti: “Era del tutto surreale immaginare che tutti questi studenti non potessero realizzare le proprie ambizioni solo per un vizio di forma. Si mette, finalmente, un punto a una vicenda che dopo il nostro primo ricorso vinto poteva essere chiusa con un provvedimento ministeriale che non costringesse 1000 studenti a fare causa. Ora, anche gli oltre 1000 ammessi con riserva potranno studiare con tranquillità. Vergognoso, però, che a riconoscere il diritto allo studio di questi ragazzi sia stata ancora una volta una sentenza e non un provvedimento del Miur”.