Tumori allarme Oms, ogni giorno mille italiani si ammalano di cancro

0
394
Firenze-meningite-stanno-meglio-i-due-giovani-colpiti

Tumori-allarme-Oms-ogni-giorno-in-Italia-si-ammalano-mille-persone

Numeri impressionati quelli resi noti dall’Organizzazione mondiale della Sanità che hanno messo in evidenza come il cancro sia la malattia più diffusa tra gli essere umani. Secondo i medici però i tumori si possono sconfiggere grazie ad una diagnosi precoce ed un regime di vita sano.

Sono solo in Italia all’incirca mille le persone che ogni giorno scoprono di avere un tumore ed iniziano la più dura battaglia della loro vita contro un male difficile da battere.

Dati molto preoccupanti sono stati diffusi sul cancro. Secondo quanto riferito dal ministero della Salute ogni giorno mille persone scoprono nel nostro paese di essere state colpite dal cancro. Tra pochi giorni il 4 febbraio prossimo si svolgerà l’importante manifestazione Word Cancer Day 2016 durante la si parlerà della malattia del secolo che in questi ultimi anni sta avendo un grande incremento di pazienti.

I dati indicano che muoiono ogni anno in Italia di cancro ben 180 mila persone e su tutta le Terra le vittime di tumore sono oltre 8 milioni. Secondo i ricercatori di tutto il mondo che da anni combattono per sconfiggere la terribile malattia, cercare di prevenire il cancro e evitare di ammalarsi è possibile. Il motto della prossima giornata mondiale contro il cancro sarà proprio “We can. I can”.

I medici stanno cercando di far comprendere quanto sia importante la prevenzione e la diagnosi precoce. Secondo i ricercatori, le cause che determinano il cancro sono tantissime come il fumo, l’alcol, gli zuccheri e l’obesità.

I numeri sulle nuove tipologie di cancro che colpiscono gli essere umani sono i seguenti: il cancro al colon retto è la neoplasia più frequente con 52 mila casi, al secondo posto di questa tristissima classifica vi è il cancro al seno che colpisce 48 mila donne all’anno, poi vi è il cancro ai polmoni con 41 mila casi all’anno, il tumore alla prostata con 35 mila casi e quello alla vescica con 26 mila casi.

Secondo gli studiosi con la diagnosi precoce il paziente ha la concreta possibilità di guarire del tutto dal cancro, in particolare dalle neoplasie provocate dal fumo. Gli altri tumori comuni come quelli alla prostata e al seno, negli ultimi anni, hanno avuto un indice di mortalità molto più basso rispetto al passato. Dal 2010 ad oggi il 17% di persone si è salvato dal cancro grazie anche alla diagnosi precoce.

I medici hanno riferito che il corpo quando è colpito dal cancro da dei segnali importanti come l’improvvisa perdita di peso, la fatica che diventa cronica e sintomi febbrili prolungati. Avere uno di questi sintomi non significa che si è malati per forza di cancro ma è opportuno iniziare a monitorare il proprio corpo e effettuare le indagini necessarie per comprendere prima possibile se si è stato colpiti da un tumore o meno.

In particolare i medici ritengono che un sintomo molto importante è la fatica cronica che determina un aumento dell’esigenza di riposare.