breaking-news, Italia

Fiumicino, incendio condotta carburanti Eni, domato dopo tre ore

Maccarese-incendio-condotta-Eni-vicino-all-aeroporto-di-Fiumicino-chiusa-A12

Non sono stati ancora individuati gli autori del tentativo di furto di carburante dalla conduttura dell’Eni nei pressi dell’aeroporto di Fiumicino. Gli investigatori stanno sentendo alcuni abitanti del posto che possono aver visto qualcosa di sospetto.

I carabinieri stanno valutando se nella zona sono in funzione telecamere che possono aver ripreso i malviventi che hanno rotto la tubazione dell’Eni nel tentativo di rubare carburante.

Un incendio di vaste proporzioni è divampato a Maccarese, un comune nei pressi di Fiumicino.  L’incendio si è sviluppato sulla conduttura dell’Eni che serve per trasportare carburante all’aeroporto internazionale di Fiumicino ed in particolare per rifornire gli aerei in partenza e in arrivo.

Sul posto sono intervenute numerose macchine dei vigili del fuoco e le fiamme sprigionate dall’incendio hanno raggiunto anche i 7 metri d’altezza. Gli investigatori hanno potuto appurare che l’incendio era di natura dolosa. Alcuni malviventi hanno cercato di rubare del carburante rintracciando la tubatura e poi rompendola in un punto. Il furto non è riuscito perché all’improvviso sono divampate le fiamme.

L’incendio è divampato intorno alle ore 24,00 di ieri e la conduttura dell’Eni ha preso fuoco in un tratto che si trova tra le vie Ghemme e della Muratella. Oltre ai vigili del fuoco, sul luogo dove si è sviluppato il vasto incendio, sono intervenute anche alcune pattuglie dei carabinieri.

Il fuoco ha iniziato a svilupparsi ieri sera intorno alle 21,00 e a dare il primo allarme sono stati gli automobilisti che a quell’ora percorrevano l’autostrada che collega Roma a Civitavecchia. L’autostrada Roma – Civitavecchia, per il vasto incendio divampato, è stata chiusa per motivi di sicurezza e riaperta solo dopo che le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco.

Sul posto sono intervenuti anche gli operai dell’Eni che hanno provveduto, dopo che l’incendio era stato domato, a riparare la conduttura.

Michela Califano, consigliera comunale di Fiumicino, ha così spiegato alla stampa l’accaduto: “Secondo le prime informazioni l’incendio si è sviluppato in una zona limitrofa al territorio di Maccarese ma che ricade nel Comune di Roma, sull’oleodotto Pantano di Grano – Seram Fiumicino. Le fiamme sono state domate grazie all’intervento di questa notte da parte dei vigili del fuoco. Sono impegnata in un sopralluogo insieme all’assessore all’ambiente Roberto Cini e a una pattuglia del corpo dei vigili urbani del Comune di Fiumicino per verificare l’entità del danno e se ci sono ripercussioni nell’ambiente circostante. Rimane comunque il fatto gravissimo di un ennesimo incidente che riguarda queste condotte”.