Lecce, un toro di 8 quintali scappa dal mattatoio e semina panico in una redazione televisiva

0
597

1765459_toro_lecce

Un toro bianco dalle dimensioni considerevoli ha destato scompiglio questa mattina nella zona industriale di Lecce. Destinato al macello, intorno alle ore 11, è riuscito a scappare dal mattatoio correndo fuori controllo lungo viali Italia e Chiatante fino a trovare rifugio nel giardino di Telerama, l’emittente televisiva leccese all’interno della quale erano in sede venti dipendenti.

L’animale di ben 800 chilogrammi è riuscito con la sua forza ad abbattere gli stalli in ferro che delimitano il passaggio obbligato verso la macellazione seminando scompiglio e paura in tutti coloro che lo hanno visto scorrazzare vicino ai siti industriali frequentati in pieno giorno dai lavoratori. Alcuni lo hanno visto addirittura inseguire un camion.

Colti di sorpresa, gli agenti di polizia giunti subito con una volante hanno fatto il possibile per cercare di isolare l’animale chiamando d’urgenza l’intervento del servizio Veterinario della Asl.

L’intento era quello di metterlo in sicurezza fino all’arrivo dei veterinari che lo avrebbero addormentato sparandogli il narcotico a distanza. Purtroppo il piano è fallito, il servizio Asl in quel momento non aveva a disposizione la strumentazione adeguata per la sedazione.

A quel punto gli agenti hanno deciso di intervenire da una postazione di sicurezza per cercare di ferire in maniera lieve il toro, ma a nulla è valso questo tentativo dal momento che la bestia continuava ad aggirarsi con tutta la sua furia all’interno del giardino.

Intanto il livello di tensione e di pericolo era diventato insostenibile, in ballo c’era la vita di troppe persone appesa ad un filo. Non avendo nessun’altra alternativa,  gli agenti di polizia sono stati costretti a passare all’azione abbattendo il toro con colpi di pistola indirizzati alla testa.  Il toro ha resistito fino all’ultimo. Dopo avergli sparato 6 colpi ha avuto la forza di rialzarsi per cercare di scappare, fatali gli sono stati gli altri due colpi inferti. Intanto sono in corso le indagini di verifica sul rispetto delle norme di sicurezza del mattatoio.