breaking-news, Italia

Bari, polizia ferma un ragazzo in possesso di droga seguace di Bob Marley che fuma per meditazione, dopo 48 ore è già in libertà

Bari, polizia ferma un ragazzo in possesso di droga seguace di Bob Marley che fuma per meditazione, dopo 48 ore è già in libertà

Un ragazzo è stato fermato dalle forze dell’ordine nei pressi della stazione di Bari perché in possesso di 8 grammi di marijuana.

A fermare il ragazzo che lavora presso una tabaccheria sono stati gli uomini della polizia ferroviaria. Subito dopo il fermo il 30enne aveva affermato che il fumo lo aiutava a meditare.

La polizia ferroviaria, in una più approfondita perquisizione nell’appartamento dove abita il 30enne, ha ritrovato altri 60 grammi di marijuana.

Il ragazzo è stato processato per direttissima ed ha dichiarato ai giudici di essere un cultore della religione rastafariana e che fuma la marijuana per meditare.

Il 30enne ha anche detto che nel suo appartamento è stata allestita una stanza per la meditazione nella quale  ascolta musica molto particolare  e rara tipica degli adepti  del Rastafarianesimo.

Il Rasfarianesimo è una religione nata agli inizi degli anni ’30 che ha avuto il massimo della diffusione negli anni ’80 grazie al grandissimo musicista Bob Marley e  al suo reggae.

Il rasfarianesimo conta nel mondo più di 1 milione di seguaci.

Il giudice, ascoltato il ragazzo, ha ritenuto di convalidare l’arresto ma di non applicare  nessuna misura cautelare. Il ragazzo, quindi, 48 ore dopo l’arresto è ritornato ad essere un uomo libero.