breaking-news, Italia

Foggia, macabra uccisione di un pensionato rapinato in casa, arrestato il vicino rumeno

Foggia,  macabra uccisione di un pensionato rapinato in casa, arrestato il vicino rumeno

Sembra che finalmente abbia avuto una soluzione il macabro omicidio di un pensionato Giuseppe Ciuffreda di 86 anni di Carpino barbaramente ucciso per una rapina nel suo appartamento.

E’ stato fermato con l’accusa di omicidio Don Ionut Dragus un uomo di 37 anni di origine rumene che abiterebbe a pochi metri dall’abitazione dell’anziano pensionato ucciso.

L’omicidio avvenne il 28 febbraio scorso in via de Municipio, nel pieno centro storico di Carpino.

Dopo mesi di indagini, i carabinieri sono riusciti a scoprire quale fosse il presunto colpevole dell’omicidio, L’uomo di origine rumene lavorava saltuariamente in campagna per la raccolta delle olive.

L’uomo è stato accusato dei reati di omicidio e rapina aggravati e i carabinieri ora sono sulle tracce di un suo connazionale di 21 anni che sarebbe stato il suo complice.

A ritrovare il cadavere dell’anziano fu sua figlia che trovò il corpo del padre in una pozza di sangue.

L’uomo aveva delle profonde lesioni provocate da forbici usate per potare gli alberi.  L’uomo fu subito trasferito all’ospedale di San Giovanni Rotondo.

L’anziano morì dopo 3 mesi di calvario in ospedale. I due rumeni si impossessarono subito dopo l’omicidio di un libretto postale contenente pochi spiccioli.