breaking-news, Italia

Terremoto, la straziante lettere di un vigile del fuoco sulla bara bianca di una bimba: “Quando tornerò a casa mia a l’Aquila saprò che c’è un angelo che mi guarda dal cielo e di notte sarai una stella luminosa”

Terremoto lettera vigile fuoco-2

Poche righe per raccontare il suo immenso dolore. Un vigile del fuoco  che ha voluto far conoscere solo il suo nome, Andrea originario de l’Aquila, un’altra città colpita a morte da un altro devastante terremoto, ha voluto scrivere una lettera a Giulia, una bimba di Pescara  del Tronto che è morta sotto le macerie.

La lettera il vigile del fuoco è stata deposita sulla bara di Giulia.

Andrea ha scritto le seguenti parole:”Ciao piccola, ho solo dato una mano a tirarti fuori da quella prigione di macerie. Scusa se siamo arrivati troppo tardi, purtroppo avevi già smesso di respirare ma voglio che tu sappia da lassù che abbiamo fatto tutto il possibile per tirarvi fuori di lì. Quando tornerò a casa mia a l’Aquila saprò che c’è un angelo che mi guarda dal cielo e di notte sarai una stella luminosa. Ciao Giulia, anche se non mi hai conosciuto. Ti voglio bene “.

Il corpo della piccola Giulia è stato estratto dopo 16 ore ed ha fatto da scudo alla sorella più piccola che, per fortuna, si è salvata.