breaking-news, Italia

Dipendenti statali: ultime notizie e novità esuberi, precari, prepensionamenti

Dipendenti-statali-ultime-notizie-e-novità-esuberi-precari-prepensionamenti

Sono ottantacinque mila i dipendenti pubblici in esubero secondo il commissario alla spending review Carlo Cottarelli ed il Governo intende subito intervenire per cercare di porre rimedio a un numero cosi alto di lavoratori in esubero.

L’intenzione dell’esecutivo Renzi è quella di un intervento soft.

Il primo provvedimento potrebbe essere l’istituzione della mobilità obbligatoria con il lavoratore che dovrà accettare il trasferimento anche in un’altra città dove il numero dei dipendenti è minore rispetto all’effettivo fabbisogno.

Chi non dovesse accettare il trasferimento dovrà accontentarsi della mobilità per due anni con una decurtazione mensile del 20% dello stipendio base.

E’ allo studio anche la possibilità di concedere a chi è vicino all’età pensionabile una sorta di prepensionamento che consentirebbe al dipendente di accedere senza troppi traumi alla pensione abbandonando il posto di lavoro.

La nuova formula di prepensionamento potrebbe consentire anche la copertura dei contributi mancati per il raggiungimento dei requisiti pensionistici.

Anche per i lavoratori pubblici, che per un primo momento sembravano esclusi, ci saranno gli ottanta euro in più in busta paga come stabilito dall’ultimo Consiglio dei Ministri e come esplicitamente detto dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la conferenza stampa tenutasi subito dopo la riunione dell’esecutivo.

Gli aumenti saranno in vigore dal 1 maggio e potranno essere usufruiti da tutti coloro che hanno uno stipendio pari o inferiore ai 1.500 euro mensili.

Per quanto riguarda i  numerosi precari della pubblica amministrazione per comprendere il loro futuro bisognerà attendere la riforma del pubblico impiego che a breve sarà posta all’esame del Consiglio dei Ministri.