breaking-news, Italia

Prepensionamento statali: ultime notizie proposta Renzi e Maida su pensione anticipata

Riforma-Pubblica-Amministrazione-Renzi-2014-ultime-notizie-proposta-Madia-prepensionamenti-statali-staffetta-generazionale-mobilità-e-esuberi

Anche oggi il Ministro delle Pubblica Amministrazione Marianna Madia ha ribadito il suo proposito di rimettere in moto la staffetta generazionale nel pubblico ferma da decenni in Italia.

L’unico modo per dar vita ad una pubblica amministrazione più giovane, più efficiente e meno costosa secondo la titolare del dicastero delle Pubblica Amministrazione sarebbe introdurre il prepensionamento per i dipendenti pubblici.

Un prepensionamento molto ampio che potrebbe coinvolgere più di 100.000 lavoratori in modo da coprire l’intero numero di esuberi indicati dal commissario della spending review, Cottarelli, pari a circa 85.000 unità e per circa 15.000 posti invece indire un concorso per delle nuove assunzioni nel pubblico impiego.


Il prepensionamento sarebbe attuato a tutti i dipendenti pubblici che hanno raggiunto il massimo dei contributi ma non il requisito anagrafico.

La proposta della Madia però non è condivisa dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini che ha dichiarato che “un sistema sano non  manda a casa anziani”.

Anche il Presidente della commissione lavoro della Camera l’Onorevole Cesare Damiano del Pd ha criticato l’impostazione della proposta della Madia sul prepensionamento che secondo l’esponente di spicco del centrosinistra se introdotto deve essere esteso anche per i dipendenti privati per avere un trattamento dei lavoratori unitario.

Altro punto spinoso affrontato dal Ministro della Pubblica Istruzione Madia è la mobilità dei dipendenti statali che fu già approvata dall’esecutivo Monti ma mai messa in atto.

Ora l’esecutivo Renzi pensa di gestore un considerevole numero di esuberi del pubblico proprio con mobilità spostando da un ufficio di una città che ha esuberi personale in ufficio che ne ha necessità.