breaking-news, Italia

Passeggero con un bambino in braccio chiede spiegazioni per ritardo aereo, viene picchiato da un impiegato

 

All’aeroporto di Nizza dopo ben 14 ore di attesa per un ritardo di un volo un uomo con in braccio un bambino ha chiesto ad un impiegato il perché di così tanto ritardo.

La risposta dell’impiegato è stata sconcertante ha sferrato un pugno che ha colpito in pieno volto il povero passeggero.

Il volo era della compagnia Easyjet che doveva partire da Nizza con direzione Londra.

Il pugno sferrato da un impiegato ad un passeggero è venuto alla luce in seguito ad una foto scattata con uno smartphone e poi postata sui social da un altro passeggero.

Una donna, Arabella Arkwright, che è stata presente al momento del brutale gesto ha detto che: “L’uomo con il bambino si è avvicinato all’impiegato e gli ha detto qualcosa. Lui non ha risposto, ha fatto un sorrisetto e poi gli ha mollato un pugno sul volto”.

L’uomo, che è stato colpito al volto dal pugno, sull’aereo è stato accolto da un applauso.

 

La compagnia Eadyjet ha reso pubblica la seguente nota sull’impiegato manesco: “Lavora per un’azienda dell’aeroporto di Nizza, alla quale abbiamo chiesto subito spiegazioni”.