Puglia violenza al pronto soccorso, giovane paziente, palpeggiata nelle parti intime da operatore 118

0
659

E’ stato fermato stamane un operatore del 118 con la gravissima accusa di violenza sessuale. Secondo quanto ricostruito l’uomo si sarebbe avvicinato ad una ragazza con la scusa di medicarla ed avrebbe iniziato a palpeggiarle le parti intime.

La ragazza si era recata al pronto soccorso per una scottatura alla coscia mentre era in attesa le si è avvicinata l’operatore del 118, un 30enne di Taranto, che si offerto di aiutarla fornendole del ghiaccio poi invitandola a sdraiarsi su un lettino in una stanza interna al pronto soccorso.

La ragazza ha cercato subito di svincolarsi ma l’uomo era molto insistente. Dopo vari tentativi la giovane in lacrime è riuscita a raggiungere i parenti.

La ragazza ha deciso, poi, di raccontare il brutto episodio alla Polizia che ha fermato l’operatore del 118 ora agli arresti domiciliari.

loading...