breaking-news, Italia

Giornata della terra 2014: google dedica il logo (doodle) all’ecosostenibilità

Giornata-della-terra-2014-google-dedica-il-logo-(doodle)-all'ecosostenibilità

Google oggi, 22 aprile 2014, celebra con il suo logo (doodle)  la giornata della terra dedicata quest’anno alle città verdi per rendere i luoghi dove viviamo più ecosostenibili.

La manifestazione si celebrerà in 175 paesi ed è nata il 22 aprile di 44 anni fa.

Per pensare ad un mondo migliore più sostenibile bisogna pensare di produrre più energia che non inquina ed indirizzarsi verso le fonti  rinnovabili.

Il petrolio, l’oro nero, importato dall’Italia e da altri nazioni europee dai paesi Arabi in grosse quantità è una fonte altamente inquinante.

Le nostre città, Milano, Roma, Napoli ed anche Bari, a causa del grande traffico di veicoli giornaliero,  hanno indici di livello di polveri sottili altissime nell’aria che possono provocare con l’andare del tempo delle malattie croniche alle vie respiratorie ai bambini ed alle persone più anziane.

L’Italia produce solo il 16% del suo fabbisogno nazionale di energia da fonti rinnovabili quali vento, acqua, sole e calore, ma il 65% dell’energia prodotta da fonti pulite proviene  dalla forza dell’acqua e quindi dall’idroelettrico, mentre solo il 3% è prodotto sfruttando il vento e il sole.

Se ci fosse una politica più assennata il nostro paese potrebbe auto soddisfare il proprio fabbisogno energetico solo utilizzando il vento e il sole installando impianti eolici e fotovoltaici dove hanno un bassissimo impatto con l’ambiente.

Oggi in molte città italiane vi saranno delle manifestazioni per celebrare la Giornata delle Terra 2014.

A Milano ci sarà nella tarda serata di oggi il concerto di Arisa, a Roma si terrà una maratona lungo la Valle dell’Aniene.

Sempre nella capitale oggi si inaugurerà la mostra fotografica “Cambiamo il Clima” che si terrà al MAXXI Museo per le arti contemporanee del XXI secolo in Via Guido Reni.

L’esposizione delle foto avverrà dal 22 al 29 aprile per proseguire al Gianicolo dal 1 all’11 maggio.