Bari, caos al castello Svevo, calca e nervi tesi all’ingresso, visitatori vogliono entrare gratis, direttrice chiede intervento carabinieri

0
303

A tarda mattinata di ieri si è formata  una lunga fila all’ingresso del Castello Svevo. Il motivo, molti visitatori volevano entrare gratis.

Secondo quanto riferito dalla direttrice tutto è nato dalla pubblicazione su alcuni siti dell’iniziativa “Famiglia al museo” che era stata programmata proprio per l’8 ottobre.

La direttrice del Castello Svevo, l’architetto Mezzina, ha spiegato: “Ma non ci si può fidare di un sito qualunque o di un’associazione, tutte le notizie vanno verificate sui siti ufficiali e istituzionali”.

La Mezzina ha sottolineato che  “Le attività di laboratorio organizzate all’interno del castello diBari vecchia, infatti, erano gratuite (un laboratorio in gipsoteca, la presentazione di un libro, la caccia al tesoro per i ragazzi) mal’ingresso al sito era regolarmente a pagamento. Biglietto 8,50 euro con riduzioni per le famiglie e per i più piccoli.  Il biglietto non volevano pagarlo  a un certo punto volevano sfondare per entrare”.

La direttrice, per calmare gli animi molto agitati,  ha dovuto chiamare i Carabinieri.