Loading...

Neonato di due mesi, muore per rigurgito, era in un marsupio, sulle spalle della madre

0
314
Lecce, uomo evade arresti domiciliari, esce di casa ma viene investito mentre attraversa la strada Nelle prime ore di stamane un uomo che era agli arresti domiciliari è uscito di casa ma è stato investito mentre sulle strisce pedonali attraversava la strada. Il singolare evento è avvenuto a Lecce alle prime ore di stamane. L’uomo che è stato travolto dall’auto ed è agli arresti domiciliari si chiama G.C. ed ha 61 anni. L’uomo è stato investito da un ragazzo di 26 anni che era alla guida di un Opel Corsa. L’evento è avvenuto a Lecce alle 6 di stamane in viale della Repubblica. L’uomo è stato subito soccorso e trasferito al “Vito Fazzi” di Lecce dove i medici lo hanno medicato e gli hanno riscontrato diverse fratture. Sul posto dell’incidente sono intervenuti anche gli uomini della polizia municipale.

Un bambino di soli due mesi è morto stamane. Il neonato era stato ricoverato venerdì scorso per un principio di soffocamento in seguito a rigurgito.

Il piccolo era ricoverato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Il neonato, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe rigurgitato mentre si trovava avvolto in un marsupio che era posizionato sulle spalle della povera madre.

I genitori del piccolo  lo hanno subito trasportato all’ospedale di Bergamo dove i medici hanno cercato, invano, in tutti i modi di salvargli la vita.

Loading...