Loading...

“Babbo svegliati, svegliati!”, 41enne muore mentre giocava sul divano con il figlio di soli 4 anni

0
123

“Babbo svegliati, svegliati!”. Ma lui, immobile le braccia e la testa abbandonate sul divano, non riesce nemmeno ad accorgersi del figlioletto di quattro anni che lo chiama per indicargli qualcosa che lo ha colpito alla tv. Il piccolo non sa, né può immaginare, che non avrebbe più visto sorridere gli occhi del suo adorato papà. E’ la scena terribile che si è trovata davanti, martedì sera, attorno alle 21,30 la moglie di Franco Sandroni, storico operaio dell’azienda di infissi Vito Stronati, al rientro dopo una giornata di lavoro. La moglie apre il portone della loro casetta immersa nel verde alla periferia della città, in zona Piandelmedico, e vede il marito abbandonato sul divano. Il figlioletto lì vicino. Chiama anche lei il suo Franco più volte, pensando inizialmente potesse essersi addormentato dopo una giornata impegnativa. Ma Franco, 41 anni papà di tre figli, non si sveglia.

In pochi secondi, istanti che le sembrano un’eternità, il sangue si gela nella vene. Le crolla il mondo addosso ma prende il telefono, chiama, disperata, il 118. Accorrono i sanitari della Croce Rossa i quali tentano di far ripartire il cuore del giovane operaio, da ben 25 anni operaio per la ditta di infissi che ha sede in via Guerri. Ma non c’è nulla da fare, nonostante la manovre disperate dei sanitari.Il cuore di Franco aveva deciso di smettere di battere proprio mentre lui giocava beato con suo figlio. Le altre due ‘picole’ di 12 e 16 anni erano in un’altra stanza, intente nelle loro cose e non si sarebbero accorte di nulla.

Dopo il lavoro Sandroni che non soffriva di patologie particolari, aveva tagliato il prato attorno casa e custodito il suo amato giardino. Poi aveva preparato con e per i figli la cena consumata tranquillamente tutti insieme, in attesa del rientro della mamma. Lei che invece del consueto abbraccio carico di gioia dei figli si è trovata, nel buio più nero della sua anima, a doverli consolare. Ieri mattina il medico legale è arrivato nella casa colonica immersa nel verde, accertando le cause naturali della morte e dando il via libera per i funerali e la tumulazione. La camera ardente è stata allestita in quella casa piena di colorati ricordi di famiglia dove in tanti sono approdati da ieri pomeriggio.

La tragica notizia si è diffusa in poche ore città, lasciando increduli e sgomenti tutti.  Franco Sandroni lascia nel dolore la moglie Tiziana Morelli che dovrà crescere da sola i loro tre figli i quali non potranno mai più riabbracciare il padre.

Loading...