breaking-news, Italia

Riforma pensioni Renzi 2014: ultime notizie Poletti prepensionamento Over 60, donne, precoci, Quota 96 e modifiche Fornero

Riforma-pensioni-Renzi-2014-ultime-notizie-Poletti-prepensionamento-Over-60-donne-precoci-Quota-96-e-modifiche-Fornero

Prende sempre più corpo l’idea di un maxi prepensionamento che riguardi la categoria degli esodati rimasti senza lavoro e senza pensione dal 1 gennaio 2012, giorno dell’entrata in vigore della riforma Fornero e dei lavoratori che ai quali mancano solo pochi anni per accedere alla tanto attesa pensione.

A sponsorizzare l’idea della pensione anticipata è il ministro del welfare Giuliano Poletti che in questo modo vorrebbe  per sempre salvaguardare  categorie come gli esodati i lavoratori e le lavoratrici appartenenti alla categoria dei Quota 96 del comparto scuola e i precoci.


Poletti ha recentemente anche dichiarato che l’idea di prepensionamento adottata dal suo dicastero non ha nulla a che fare con il prestito pensionistico ipotizzato dal precedente titolare del dicastero del welfare Giovannini e quindi i lavoratori una volta che hanno raggiunto tutti i requisiti pensionistici non dovranno restituire nulla né allo Stato né all’inps.

Il titolare del dicastero del welfare quindi ora ha come primo impegno per attuare la sua proposta di pensionamento trovare i fondi necessari.

Anche il Ministro Madia titolare del dicastero della Pubblica Amministrazione ha intenzione di far ricorso al prepensionamento per gli statali per cercare di diminuire l’altissimo numero di esuberi presenti nel settore, circa ottantacinquemila unità.

Il prepensionamento degli statali dovrebbe essere inserito nella più ampia riforma della pubblica amministrazione che sarà esaminata e poi avrà il via libera il prossimo Consiglio dei Ministri del 13 giugno prossimo.