Bari & Dintorni

24enne uccide il figlio di 14 mesi del compagno, era stanca di fare la babysitter

Una ragazza di 24 anni, Amber Reevens, ha deciso di uccidere il figlio del compagno, di soli 14 mesi, perché stanca di fare da babysitter.

Sembra che la ragazza passasse molte ore con il piccolo e che avesse cura del bambino, poi, forse frustata per un ruolo non suo, ha commesso l’orribile gesto.

La tragedia si è consumata nel Michigan negli Stati Uniti d’America.

La ragazza si prendeva cura di tutti e due i figli del compagno, ma le sue frustrazioni si sono riversate tutte contro il povero bambino.

La ragazza, alle autorità giudiziarie, si è subito dichiarata colpevole spiegando che il suo ragazzo usciva, lasciandola sola con i suoi due figli.

Sembra che la 24enne volesse vendicarsi con il suo fidanzato ed ha ucciso il piccolo. La ragazza è stata arrestata e rischia più di 14 anni di carcere.