Violenza su una 11enne, 25 enne si difende “credevo fosse più grande”, i giudici lo assolvono

0
112

Un ragazzo di 25 anni è stato assolto dall’accusa di violenza nei confronti di una bambina di soli 11 anni.

Il 25 enne ha sempre sostenuto che pensava che la piccola fosse molto più grande e che era consenziente al rapporto.

Il tribunale, dopo tantissime udienze ha dato ragione al ragazzo, assolvendolo dalla pesantissima accusa.

 La difesa del giovane ha riferito che il ragazzo di 25 anni fosse convinto che la ragazza avesse almeno 15 anni.

La presunta violenza è avvenuta a Madrid in Spagna dove la legge, al momento del reato, fissava l’età per il consenso a 13 anni.

L’accusa aveva chiesto per il 25enne nove anni di carcere. A convincere i giudici della presunta innocenza del ragazzo sono state le dichiarazioni della vittima risultate, sempre al parere dei giudici, molto contraddittorie.

I due si erano conosciuti in un giardino pubblico mentre stavano portando i cani a passeggio e subito era nata la passione.