Moglie ridotta in schiavitù, rinchiusa in uno scantinato e violentata dal marito e dai suoi cognati

0
199

Una donna era stata ridotta a schiavitù dl marito padrone che l’aveva costretta a vivere in uno scantinato dove era violentata dal marito stesso e dai suoi cognati.

La donna viveva con il marito a Parszczyce una piccola cittadina nel Voivodato di Pomerania, in Polonia.

La ragazza è stata costretta alla schiavitù per un lungo periodo dal 2006 al 2019.

Dopo un lungo processo il marito è stato condannato a 25 anni di galera. Anche i fratelli di lui sono stati processati e condannati a 15 anni di prigione.

La donna era picchiata dal marito che la lasciava sola nello scantinato al buio con pochissimo cibo e con le mani legate.

La donna non poteva lavarsi e cambiare i suoi vestiti.

Loading...