La struggente lettera d’addio di una professoressa ai suoi alunni, “Credo morirò molto presto, siete stati tutti fantastici”

0
163

Sentiva che stava per andarsene per sempre e ha voluto dare un ultimo abbraccio ai suoi studenti. Un commovente messaggio di addio in cui Sue East, professoressa britannica colpita e uccisa da un male incurabile, saluta personalmente i ragazzi pochi giorni prima di morire.

Aveva 59 anni, lascia tre figli. Originaria di Bath, nel Somerset, Sue ha insegnato per molto tempo alla St Andrew’s Church School, che ora ha pubblicato quella lunga e accorata lettera in cui la professoressa si dice soddisfatta del suo lavoro, che le ha dato tante gioie, e in cui incoraggia i suoi studenti.

La scuola ha poi condiviso quel messaggio con alunni, genitori e insegnanti in un appuntamento apposito in cui si è discusso della docente e della malattia per non traumatizzare i ragazzi che non erano a conoscenza della grave malattia che l’aveva colpita mesi fa. Era stata la stessa Sue a non volere che il suo stato di salute fosse rivelato in classe.

Sue East si è spenta a fine dicembre in una struttura per malati terminali. Ma quando la professoressa ha capito che si stava avvicinando la fine, ha deciso di farsi fotografare sul letto e scrivere una lettera per salutarle personalmente per l’ultima volta i suoi studenti. Lettera che inizia così: “Mi dispiace tanto che non posso stare con voi questo Natale. Voglio che tutti voi sappiate che sto riposando in una stanza confortevole con una vista incantevole e mi sento tranquilla, ma la mia malattia mi ha reso molto stanca e credo che morirò presto”.

“Ho amato molto il tempo trascorso a scuola – continua Sue East nel suo messaggio di addio -, sono stati momenti fantastici e voi tutti siete fantastici. Non avrei mai pensato di trovare così tanta gioia nel mio lavoro. Grazie a tutti per aver condiviso la vostra gioia e amicizia con me. Ora per me è arrivato il tempo di passare a nuove avventure”

“Non dimenticare che c’è sempre una soluzione a ogni situazione, non importa quanto sia difficile”, li ha infine esortati la 59enne. In occasione dei funerali della donna, che saranno celebrati il 16 gennaio a Bath Abbey, la scuola in cui insegnava e che ora la piange rimarrà chiusa in segno di lutto.