Partorisce in casa ma non vuole la bimba, giovane mamma uccida la neonata con un paio di forbici

di | 7 Febbraio 2019

Rachel Tunstill, 28 anni, di HMP Styal, è stata condannata all’ergastolo a seguito di un nuovo processo che si è svolto al tribunale di Liverpool, durato sette settimane.

Rachel Tunstill, 28 anni, è stata ritenuta colpevole dell’omicidio della figlia.  Tunstill ha dato alla luce la piccola Mia Kelly la sera di sabato 14 gennaio 2017 nel bagno di casa.

La donna aveva detto al suo partner, padre della piccola, che non aveva bisogno di nessun aiuto e che riusciva a gestire la situazione subito dopo aver partorito sola.

La donna si è impossessata di un paio di forbici e ha iniziato a infierire nei confronti della piccola. La madre ha colpito sua figlia con quindici colpi che sono stati letali per piccola.

La donna ha poi occultato il corpo martoriato della piccola e si è presentata all’ospedale dove ha detto di aver avuto un aborto spontaneo alla nona settimana di gravidanza. Dopo essere stata esaminata, era evidente che aveva partorito. La polizia è stata informata e ha arrestato la donna.

Loading...