Giovane mamma ossessionata dal selfie, uccide e fa a pezzi suo figlio di due anni perché non l’ascoltava

0
111

Una ragazza di 24 anni, Nakira Griner, ha ucciso e fatto a pezzi il suo piccolo di due anni perché non veniva ascoltava.

La ragazza ha una mania è ossessionata dai selfie. La giovane avrebbe prima ucciso il suo piccolo figlio, poi lo ha fatto a pezzi e rinchiuso nella sua borsa.

Il tremendo omicidio è avvenuto nel New Jersey negli Stati Uniti d’America. La ragazza ha prima commesso l’omicidio, poi si è recata nel più vicino commissariato e ha denunciato la scomparsa del piccolo.

La donna ha detto alle forze dell’ordine che il piccolo era stato rapito da un uomo che però non riusciva a descrivere.

Gli inquirenti si sono insospettiti e hanno iniziato a sospettare della donna fino alla tremenda confessione.

La donna è stata sottoposta alla macchina della verità e non è riuscita a superare il test.