Bari & Dintorni

Tremendo risveglio, uomo pensa che nel letto ha accanto la moglie invece è un barbone

Un uomo di una piccola cittadina della Pennsylania, Mount Washington, stava dormendo quando ha avvertito che qualcuno si stava infilando sotto le coperte del suo letto matrimoniale.

L’uomo ha subito pensato che fosse la moglie e ha iniziato a chiamarla per nome. Purtroppo per lui però ha scoperto, dopo qualche minuto, che a ficcarsi sotto le coperte del suo letto non era stata la moglie ma uno sconosciuto, un barbone.

Il barbone, dopo che l’uomo lo aveva chiamato più volte con il nome della moglie ha risposto con una voce chiaramente maschile dicendo solo tre parole “Non sono lei”.

L’uomo si è alzato di colpo dal letto e ha impugnato una mazza da baseball pronto a colpire il barbone e nel frattempo ha avvisato le forze dell’ordine della furtiva intrusione.

Il barbone, un giovane di 33 anni che si chiama Michael Karanja Kamau, è stato arrestato dalle forze dell’ordine ma ha spiegato di essersi introdotto furtivamente in quella casa perchè voleva riscaldarsi dal troppo freddo.