Codice della Strada: esecutivo Letta pensa al pagamento delle multe subito con riduzioni

0
21
Codice-Strada-esecutivo-Letta-pensa-al-pagamento-delle-multe-subito-con-riduzioni

Codice-Strada-esecutivo-Letta-pensa-al-pagamento-delle-multe-subito-con-riduzioni

 

Novità per chi paga immediatamente le multe beneficiando così di uno sconto in base ad una proposta avanzata nell’attuale governo Letta.

Pare infatti che il Governo sia pronto a dare il proprio assenso alla proposta di legge presentata lo scorso 17 maggio da un gruppo di onorevoli eletti alla Camera che prevede una riduzione del 20 % per chi paga una multa ricevuta entro 5 giorni dal suo rilascio; è quanto afferma il Ministro dei trasporti Maurizio Lupi in un discorso tenuto alla commissione di Montecitorio , riprendendo sostanzialmente un’ idea già ipotizzata da una proposta di legge della scorsa legislatura che era poi finita nel dimenticatoio che di fatto affrontava le stesse tematiche utilizzando simili modalità.

Nello specifico i poliziotti dovrebbero avere in dotazione un terminale pos al fine di riscuotere contestualmente alla contravvenzione l’ammontare comminato, già decurtato dello sconto; del resto questa possibilità è già attiva per i camionisti ed i conducenti di autoarticolati che possono ridurre del 20 %5 la multa in caso del superamento di 40 km orari del limite di velocità e per superamento del 10 % di portata massima di carico o per infrazione al divieto di circolazione oltre le 3,5 tonnellate e si pensa di allargare queste misure anche a tutti gli automobilisti.

Inoltre, pagando una cauzione di un importo pari alla metà del massimale, si può evitare il fermo amministrativo del veicolo che è stato bloccato per gli accertamenti del caso.

Fondamentale è il problema dei Pos da dare in dotazione alle forze dell’ordine per i quali è sicuramente necessario individuare le coperture finanziarie; per questa ragione il testo di legge è tornato in Commissione per essere sottoposto ad ulteriori verifiche.

Oggi il ministro dei trasporti Lupi ha confermato che c’è da parte del governo una ferma volontà a far si che questa norma possa coinvolgere tutti gli automobilisti italiani e pare che la convinzione dell’ esecutivo a dare il proprio assenso, venga avvalorata dall’idea di aumentare lo sconto sino al 30 % e secondo quanto dichiarato: “ Abbiamo fatto le nostre verifiche su quanti pagano le multe, quanti i contenziosi … sarebbe un incasso certo ”.

Tra l’altro questa misura potrebbe essere anche una boccata di ossigeno per le pubbliche amministrazioni che non navigano certo nell’oro e che potrebbero disporre immediatamente di denaro liquido anche per poter saldare i conti in sospeso con i fornitori: non dimentichiamo che nonostante il governo abbia sbloccato una prima grossa fetta da 40 miliardi di euro, le imprese vantano ancora nei confronti delle pubbliche amministrazioni crediti per oltre 50 miliardi di euro e non è faccenda di facile gestione!

Quindi probabilmente la riscossione delle sanzioni in via immediate attraverso l’ introduzione di questa novità, potrebbe essere un modo per diminuire in qualche modo il passivo delle pubbliche amministrazioni.

Ma questo ci lascia temere anche che se siamo arrivati a questo per assestare le casse dei comuni, delle province o del pubblico in generale, forse il governo ha proprio esaurito tutte le idee su come fare per recuperare le liquidità mancanti.

loading...
loading...