Bari & Dintorni

Per rilassarsi va a fare la pedicure in un salone di bellezza, ma dopo poche ore inizia per lei un incubo senza fine

Stacie Wilson, la protagonista di questa assurda storia, aveva deciso di affidarsi alle cure di un centro estetico per eliminare il fastidioso inestetismo dei calli ai piedi.

La donna, un’infermiera del Saline Memorial Hospital di Benton, nello stato dell’Arkansas, era ben conscia che i dolori ai piedi le impedivano di svolgere bene il suo lavoro e per questo per la prima volta in vita sua, decide di rivolgersi ad un salone di bellezza per porre fine al suo problema.

Ma non aveva previsto che quell’episodio avrebbe segnato per sempre la sua vita….

Una volta tornata a casa, infatti, aveva cominciato ad avvertire uno strano gonfiore ai piedi, accompagnato da rossore e febbre alta; dopo 3 giorni in cui i sintomi tendevano a peggiorare, Stacie decide di ricorrere alle cure dell’ospedale.

Nel corpo della donna era in corso una terribile infezione causata dai tagli provocati dall’uso aggressivo e violento della pietra pomice che le aveva causato profonde lacerazioni, ma soprattutto dall’utilizzo di un tagliaunghie non disinfettato e asettico.

E’ stato necessario seguire in ospedale una cura antibiotica tempestiva e mirata, poiché l’infezione rischiava di risalire verso gli arti inferiori con conseguenze peggiori.