Italia

Fedez sulla citofonata di Salvini “Il leader della Lega un testimone di Geova mancato”

Ancora polemiche per la citofonata a un presunto pusher di Matteo Salvini a Bologna. Dopo l’intervento di Fabio Volo anche Fedez sulla sua seguitissima pagina Instagram ha voluto dire la sua.

Fedez non ha perso tempo e condividendo il video fatto dallo staff di Salvini a Bologna mentre il leader della Lega citofona in un quartiere periferico a un presunto spacciatore ha commentato l’accaduto.

Il famoso cantante ha così commentato l’accaduto: “Buongiorno, stamattina mi imbatto in questo video, in sostanza una signora dice al buon Salvini che il tipo del primo piano spaccia e lui decide di dare vita a questo teatrino”.

Poi Fedez continua con il suo commento: “Sembra banale dirlo, ma in uno stato di diritto non dovrebbe essere la portinaia del condominio a dare l’etichetta di spacciatore. Il buon Matteo voleva forse vestire i panni del giustiziere, mi è sembrato più un testimone di Geova mancato”.

Il cantante conclude il suo post affermando che sembra una scena comica che però non lo fa ridere.

Il presunto spacciatore ha ammesso di avere precedenti ma che da un po’ di tempo e alla ricerca di un lavoro e che non ha più a che fare con la piccola delinquenza. Ha detto che il gesto di Salvini ha provocato molto sconforto ai suoi genitori. Il padre è un operaio la madre una casalinga.