Italia

Il Ministro Gualtieri sulle pensioni: “Dopo quota 100 si va in pensione a 67 anni”

Si sa che quota 100, la modifica fortemente voluta da Matteo Salvini e da tutta la Lega non piaccia molto al Pd.

Ad Agorà su Rai tre è intervenuto il ministro dell’economia, Roberto Gualtieri che ha attaccato duramente il precedente Ministro degli Interni, Matteo Salvini: ”Ho ascoltato Matteo Salvini in una delle sue numerose incarnazioni quella di esperto di pensioni e di dire cose totalmente false: parla del governo che vuole negativamente intervenire sui pensionati, semmai è quello che ha fatto la Lega. Bisogna ricordare ai cittadini che quota 100 fatta da Salvini finisce nel 2021, poi si va in pensione a 67 anni”.

Gualtieri ha detto che quota 100 è stato un intervento limitato e uno spot di Salvini: ”Questa è la riforma che ha fatto Salvini. L’ha fatta lui e sta nascondendo questo piccolo fatto. Ha fatto un intervento per una parte ridotta platea. Quando ha governato ha fatto un intervento spot, molto costoso e molto limitato nel tempo. Lasciando poi nel tempo, dopo la scadenza di quota 100 ci fosse uno ‘scalone’ altissimo che ripristinasse la Fornero. Questo l’ha fatto Salvini che ci ha abituato ad una propaganda sfacciata, su questo siamo a livelli altissimi di bugia”.

Non sono tutti d’accordo nel governo però con il Ministro Roberto Gualtieri. Gli alleati del Pd, il M5S rivendicano la misura a spada tratta. Tanto che l’ex capo politico del M5S subito dopo aver annunciato le dimissioni ha elencato anche Quota 100 nelle misure fatte con successo.