Bari & Dintorni

San Severo, nuovi avvistamenti della Pantera Nera, il grande felino preda nelle prime ore del mattino, massima attenzione per le persone che vivono in campagna

E’ stata ribattezzata la pantera nera di San Severo ma dalle ultime notizie si sta sempre più allontanando dalla piccola città in periferia di Foggia.

L’ultimo avvistamento dell’enorme felino che si aggira nelle campagne del foggiano è avvenuto a Poggio Imperiale da parte di alcuni operai.

Nelle prime ore di mattina una squadra di operai di San Nicandro Garganico ha avvistato il pericoloso animale aggirarsi nei pressi della strada statale 693 quasi a bordo strada.

La pantera ad un certo punto si è sentita osservata si è volatizzata.

Il racconto degli operai è stato questo: “Appena abbiamo imboccato la strada a scorrimento veloce, abbiamo notato tutti un animale di colore scuro e di media taglia vagare in un campo adiacente. La fisionomia insolita ci ha indotto a ritornare indietro. L’animale, accortosi di noi, ha cominciato ad allontanarsi velocemente con un’andatura che non ha lasciato dubbi a nessuno di noi che si trattasse proprio della pantera”.

I cinque operai hanno subito chiamato i Carabinieri.

Negli scorsi giorni nella stessa zona Michele Bonfitto ex consigliere comunale di San nicantro  nella sua azienda agricola ha notate delle orme insolite che poi sono state controllate da alcuni esperti e sono risultare di un grosso felino.

La Pantera Nera si sta sempre più avvicinando alla Foresta Umbra e quando riuscirà a raggiungere il bosco fitto sarà difficilissimo scovarla.

Intanto la pantera per cibarsi sta cacciando la mattina presto e la sera tardi. Le autorità invitano le persone che abitano in campagna a prestare la massima attenzione in queste ore.