Italia

Coronavirus, Giorgia Meloni da Conte l’Italia è stata trasformata la nazione untrice d’Europa

Non si placano le polemiche sulla gestione dell’epidemia del Coronavirus avvenuta da parte del governo e in particolare del Premier Conte.

E’stato molto duro l’attacco di Giorgia Meloni a Giuseppe Conte durante il discorso della leader di Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati.

Giorgia Meloni non ha per nulla gradito l’attacco frontale del Premier Conte al Presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, sulla gestione dell’emergenza-coronavirus avvenuta all’ospedale di Codogno, paese ritenuto il centro del focolaio scoppiato al nord.

A Montecitorio, Giorgia Meloni ha detto che Giuseppe Conte ha trasformato l’Italia nel paese untrice d’Europa.

Un’accusa durissima quella del leader di Fratelli d’Italia: “Il presidente del Consiglio ha detto davanti al mondo che c’era stata una falla nel sistema sanitario nazionale, trasformando l’Italia nell’untrice d’Europa. Perché? Per attaccare un avversario interno, mostrarsi più bravo dei governatori di centrodestra? Così scredita la Nazione”.

Giorgia Meloni ha voluto smorzare sul nascere qualsiasi idea di un governo di unità nazionale: “Non è vero, infatti, come ci viene raccontato da più parti, che oggi non si possa votare, e siamo pronti a dimostrarlo. È inaccettabile che, usando persino il coronavirus, ogni scusa in Italia sia buona per impedire agli italiani di votare. Ogni altra ipotesi che si dovesse mettere in campo non ci troverebbe d’accordo”.