Italia

Psicosi da Coronavirus in Italia, tossisce in treno e gli altri passeggeri costringono il macchinista a fermare il convoglio

Nella giornata di ieri l’intercity 35674 che era in viaggio da Livorno a Milano è stato fermo per più di mezz’ora.

Un passeggero ha tossito e gli altri passeggeri, molto preoccupati, hanno chiesto al macchinista di fermare il convoglio.

Il treno è rimasto fermo alla stazione di Sestri Levante in provincia di Genova. Il personale del treno si è consultato con il 112 e con i medici del vicino ospedale e ha chiesto l’intervento del personale del 118.

L’uomo che aveva tossito ha viaggiato da solo in un vagone fino a destinazione.

L’uomo era salito in Toscana a Carrara e secondo gli altri passeggeri non solo tossiva ma aveva anche un forte raffreddore.

I passeggeri avrebbero convito il capotreno a fermare il convoglio e solo dopo l’intervento degli uomini del 118 il treno ha potuto ripartire per la sua destinazione.

Solo per precauzione l’uomo è stato isolato in un vagone da solo e a nessuno è stato permesso degli altri passeggeri è stato dato il permesso di entrare.