Bari & Dintorni

Covid-19, secondo decesso a Modugno, il sindaco “ci sentiamo disarmati”, la vittima era molto conosciuta e apprezzata in città, lascia moglie e figlio di 17 anni

Una frase che dice tutto il rammarico provato subito dopo la diffusione della notizia. Il sindaco di Modugno, Magrone, ha così commentato la morte di un suo concittadino per Covid-19: “Ci sentiamo disarmati”.

L’uomo, una persona molto conosciuta e stimata a Modugno, è la seconda vittima per Covid-19 nella città. Ha combattuto contro il virus per quasi un mese per poi arrendersi.

L’uomo lascia la moglie e un figlio di 17 anni. La persona deceduta ha contratto il virus per assistere il figlio 17 enne all’ospedale di San Giovanni Rotondo.

L’Associazione forense avvocati Modugno Afam ha voluto con le seguenti parole essere vicina alla moglie del deceduto: “La Presidente con il Direttivo AFAM e tutti gli Associati prendono parte al dolore che ha colpito la nostra amica e collega e suo figlio. Possano le nostre condoglianze dare conforto e le nostre preghiere sollievo in questo momento di profonda tristezza”.