Italia

Emergenza Covid, al Niguarda di Milano, i medici fanno festa il reparto di malattia infettiva è vuoto!

Macchinari fermi e spenti, letti vuoti e i medici dell’ospedale del Niguarda fanno festa, questa è la foto postata da medici e infermieri di uno dei 5 reparti di malattia infettiva dell’ospedale.

Una immagine bellissima che volevamo vedere da tempo che finalmente è arrivata.

Il Niguarda di Milano è uno degli ospedali da settimane in prima linea alla lotta contro il Coronavirus.

I medici raccontato: “È un piccolo passo, ma importantissimo. L’emergenza non è terminata e non possiamo assolutamente abbassare la guardia. Ma una prima buona notizia c’è. Il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi ci ha permesso di chiudere una delle 5 terapie intensive che in questi due mesi abbiamo dovuto aprire per l’assistenza dei malati covid. Ventisette posti letto che fino a pochi giorni fa avevano accolto pazienti in condizioni gravissime a causa del virus, sono ormai vuoti”.

“Adesso il reparto verrà riorganizzato e sanificato per poter ripartire. È la gioia di chi, negli ultimi 50 giorni, ha lavorato in questo reparto con tantissima dedizione, professionalità, responsabilità e sensibilità… grazie”.

E’ un piccolo passo, ma importantissimo.L’emergenza non è terminata e non possiamo assolutamente abbassare la guardia.Ma una prima buona notizia c’è. Il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi ci ha permesso di chiudere una delle 5 terapie intensive che in questi due mesi abbiamo dovuto aprire per l’assistenza dei malati covid.27 posti letto che fino a pochi giorni fa avevano accolto pazienti in condizioni gravissime a causa del virus, sono ormai vuoti. Adesso il reparto verrà riorganizzato e sanificato per poter ripartire!E alla fine… la gioia di chi, negli ultimi 50 giorni, ha lavorato in questo reparto con tantissima dedizione, professionalità, responsabilità e sensibilità… grazie!#fermiamoloinsieme #covid19italia #coronavirus #ospedaleniguarda #terapiaintensiva #icu

Pubblicato da ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda su Domenica 19 aprile 2020