Bari & Dintorni

Coronavirus Puglia, presidente della Cna Balneari Puglia “non ci conviene aprire i lidi”

Superata la Pasqua si può dire che l’estate sia alle porte e quest’anno, come non mai, la voglia di mare e di libertà è tanta.

Per questo si attende con trepidazione quanto dicono gli esperti: mare si mare no. Ma c’è anche chi gestisce i lidi che ha evidenziato le difficoltà di vivere quest’anno l’estate.

Giuseppe Mancarella, presidente della Cna Balneari Puglia ha dichiarato: “Stiamo facendo tutte le prove, tutte le simulazioni possibili ma il rischio è che alla fine, fatti i conti, non convenga aprire”.

E poi ha aggiunto: “Abbiamo montato ombrelloni e lettini simulando una distanza di 3 metri per 3,50 metri, estendendo di mezzo metro per lato le misure imposte dall’ordinanza regionale, e già così abbiamo visto che si andrebbe a perdere il 40%” del numero degli ombrelloni che si possono montare … Se dovessimo andare ad applicare una distanza di 4,50 metri per parte, come si ventila, la perdita di ombrelloni supererebbe il 60%”.