Bari & Dintorni

Coronavirus Bari, ristoratori consegnano a Decaro simbolicamente le chiavi dei loro locali, la reazione di Decaro

Oggi i proprietari di bar e ristoranti hanno consegnato al sindaco di Bari, Antonio Decaro le chiavi dei loro locali, simbolicamente, chiavi di cartone.

Quelle chiavi di cartone rappresentavano le 3.500 chiavi di imprenditori del mondo Ho.re.ca..

Questa protesta è stata organizzata dall’associazione Movimento Impresa con l’intento di avere delle risposte soddisfacenti per evitare la crisi del settore.

Gianni Del Mastro del direttivo nazionale ha dichiarato: “Senza contributi a fondo perduto più del 50% delle attività non ce la farà, con una ricaduta in termini occupazionali di 100mila impiegati pugliesi che rischiano il licenziamento sul totale dei 220mila addetti assunti”.

Ieri sera è stata la volta dei commercianti che hanno acceso le luci dei loro negozi in segno di protesta.

Del Mastro ha dichiarato: “A Grottaglie, nel Tarantino hanno aderito 420 sulle 450 attività della città”.

Oggi, invece, alle 12 il presidente del Movimento Impresa Puglia, Pasquale Diodato ha dichiarato che avrebbe consegnato le chiavi a Decaro.

Antonio Decaro ha spiegato che si è trattata di una “consegna ideale delle chiavi che io poi porterò idealmente al Governo … Lo faremo tutti i sindaci del Paese  che si sono schierati con le attività economiche che sono state chiuse, chiedendo al Governo di prendere una posizione. Non basta il bonus partite Iva, bisogna aiutare quelle attività a riaprire”